Vuoi vendere online e ti senti soddisfatto perché hai pubblicato il tuo sito?

Realizzare un sito web è soltanto una parte dell’intera impresa. Non puoi sentirti realizzato fino a quando non sarai riuscito a renderlo rilevante per il tuo pubblico e a ottenere un bel po’ di traffico qualificato.

In un regime di disponibilità economiche e di tempo ridotto, bisogna concentrare i propri sforzi su quelle attività che sono davvero in grado di aumentare la visibilità di un sito web e di farci ottenere contatti commerciali in un tempo ridotto.

La crescita di un sito web si sviluppa lavorando sulla qualità della propria offerta e sull’autorevolezza percepita del proprio brand, e ciò si può conseguire attraverso diverse strategie che possono essere impiegate nei mix più appropriati a seconda del caso.

Ora scopriremo alcune delle tecniche più efficaci per promuovere il tuo sito web ottimizzando il budget a tua disposizione.

Per promuovere un sito web su Google occorre renderlo rilevante per le ricerche a tema eseguite dal nostro pubblico. A questo scopo si possono mettere a punto delle strategie di ottimizzazione SEO molto utili per aumentare l’importanza e l’utilità di un portale come:

  • editare e aggiornare i contenuti preesistenti rendendoli più in grado di rispondere alle esigenze di ricerca del nostro pubblico
  • risolvere i problemi tecnici che possono inficiare l’indicizzazione
  • incrementare i backlink per aumentare la percezione di autorevolezza del sito
  • lavorare sulle public relation per rendere il brand più noto rispetto al pubblico

SEO

La SEO  (search engine optimization) è un processo che si protrae nel tempo e che richiede un impegno costante per portare a dei risultati concreti destinati a durare nel medio e lungo periodo.

Rispetto ad altre strategie pensate per promuovere il sito web costituisce una di quelle più convenienti e più economicamente sostenibili, in grado di portarti nuovi clienti senza esborsi diretti, ma solamente come frutto delle attività svolte in maniera continuativa.

La keyword research sulla quale la SEO si basa consente di ricondurre l’intento di ricerca delle persone a delle determinate parole chiave: l’esperto SEO riesce a comprendere se le parole chiave incarnano delle esigenze di informazioni, interesse verso un brand o un evidente intenzione di acquisto.

A partire da queste considerazioni i copywriter SEO realizzano pagine di presentazione di prodotti e servizi, landing page e articoli dei blog studiati per calamitare l’attenzione degli utenti e per essere recepiti come autorevoli dai motori di ricerca.

La SEO comprende diverse attività quali:

  • individuare le keyword di ricerca che le persone digitano per trovare risposte alle proprie esigenze
  • ottimizzare i testi di tutti i campi SEO che permettono di renderli rilevanti per i motori di ricerca
  • creare un design leggero e invitante che inviti alla lettura
  • ottimizzare gli URL per renderli più indicativi per i motori di ricerca
  • migliorare l’architettura per rendere il sito più facilmente navigabile per le persone
  • testare diversi modelli di landing page per individuare le varianti più utili a convertire
  • ottimizzare il codice per ridurre il tempo di caricamento delle pagine
  • incentivare l’acquisizione di link da portali a tema e di valore
  • ottimizzare la navigazione da mobile
  • valutare il comportamento delle persone nel nostro sito, scoprire quali contenuti attraggono maggiormente e come renderli più in grado di convertire

Content marketing

La realizzazione regolare di contenuti di qualità permette di generare un afflusso costante di visite spontanee al nostro sito, in modo da aumentare l’autorevolezza del portale per i motori di ricerca.

Offrire contenuti free e di qualità è un’ottima strategia per distanziare la concorrenza che non rivolge i propri sforzi a soddisfare le esigenze dei consumatori. Questa pratica permette di diventare degli autorevoli punti di riferimento nel proprio settore per merito delle risposte che offriamo a coloro che dimostrano determinate difficoltà.

L’analisi dell’intento di ricerca svolta dal consulente SEO è finalizzata a comprendere in quale direzione si rivolgono le ricerche delle persone, quali sono i dubbi frequentemente espressi nell’ambito che ci interessa, di analizzare i limiti della concorrenza per proporre delle alternative più esaustive e meglio mirate sulle esigenze del proprio pubblico.

Gli esperti di content marketing si occupano di definire il genere di contenuti meglio in grado di rispondere alle esigenze del pubblico e ritenuti da motori di ricerca come Google meglio attinenti agli intenti di ricerca. Per le ricerche di tipo “how to”, ad esempio, i video possono essere consigliati, mentre per ricerche di informazioni tecniche gli ebook e gli articoli sono più facili da consultare.

Il content marketing comprende diversi tipi di materiali come:

  • articoli del blog
  • ebook e guide approfondite
  • foto originali
  • video e webinar
  • podcast
  • infografiche
  • interviste con esperti del settore
  • case study

tra i quali ogni azienda può scegliere quelli più appropriati per promuoversi date le esigenze e preferenze del proprio pubblico.

Blog marketing

Un blog è un contenitore di articoli attorno a determinati argomenti che vengono realizzati per offrire risposte attorno a determinate esigenze informative e per rendere il sito ospitante più autorevole in una data nicchia.

Il blog aziendale permette di raggiungere nuovi visitatori e di superare la concorrenza, ma  a patto di realizzare contenuti originali, autorevoli e di valore. Per questa ragione bisogna analizzare con attenzione le necessità del pubblico per stabilire quali necessità non sono adeguatamente soddisfatte dalla concorrenza, e per determinare come risolvere in modo migliore di quanto non facciano i competitor.

Il blog marketing è una delle strategie più economicamente sostenibili e dai risultati consistenti siccome non richiede esborsi diretti, se non quelli per retribuire i professionisti.

Link building

Le pubbliche relazioni si sviluppano anche attraverso contenuti di qualità offerti a siti di terzi, per portarli a conoscenza di un pubblico più vasto di quello che ci segue di solito.

La link building consiste in quelle attività rivolte ad aumentare la notorietà di un sito web mediante l’acquisizione di collegamenti da parte di altri siti (backlink). I link sono visti dai motori di ricerca come apprezzabili segnali di rilevanza e vengono presi in considerazione nell’attribuzione del posizionamento sulle pagine dei risultati.

Gli articoli per altri blog contengono un link rivolto al nostro sito che permette di ottenere traffico verso il nostro portale e di accrescere i segnali di autorevolezza verso i motori di ricerca. L’importanza

La pratica migliore consiste nel realizzare contenuti di ottima qualità, almeno pari a quella del proprio sito e di quello ospitante, per non sminuire né la propria professionalità né quella del partner. Questi contenuti andrebbero proposti a siti in linea con il nostro, rilevanti nella propria nicchia e con un buon traffico, per portare benefici concreti al sito ospitato.

I consulenti di link building si occupano di selezionare i portali più vantaggiosi  da contattare, di utilizzare le anchor text (le parole contenenti i link) più appropriate in relazione al sito da promuovere e di far produrre contenuti in grado di offrire un reale valore ai lettori e di conseguenza al sito del committente. In questo modo si può accrescere il valore del sito linkato nel tempo per sostenere una continua crescita di traffico utile e reale alla base delle conversioni.

Annunci pubblicitari

Gli annunci pubblicitari sono lo  strumento ideale per promuovere un sito e ottenere contatti commerciali in breve tempo. Gli annunci di Google Ads sono messaggi promozionali che appaiono tra le prime posizioni nelle serp di Google, in maniera quindi più evidente rispetto ai contenuti organici. Le posizioni più prominenti nella serp sono quelle che raccolgono maggiori click e che perciò possono ottenere maggiori lead e finalizzarli in maniera più decisa alla conversione.

Si tratta sicuramente di una strategia vantaggiosa per promuovere un sito nel breve periodo, ma richiede un budget sempre a disposizione per sostenere il costo economico degli annunci.

Gli spazi pubblicitari di Google Ads infatti vengono offerti sulla base di un meccanismo di aste che bisogna vincere per apparire nelle posizioni più vantaggiosi. Per guadagnarsi il diritto a permanere in tali spazi si paga una certa somma in funzione dei click ottenuti sugli annunci secondo diverse modalità (CPC, CPM ecc.), e quando termina il budget gli annunci scompaiono.

Per questa ragione si dimostra una modalità vantaggiosa per ottenere clienti nel breve periodo (ad esempio, in vista di un evento in un dato periodo) ma troppo onerosa per sostenere la visibilità del sito nel medio e lungo periodo.

La strategia migliore consiste nell’attivare gli annunci pubblicitari per comparire per quelle query di ricerca dalla competizione troppo elevata ma dall’alta redditività, e affiancare alle ads attività SEO e di public relation per sostenere la crescita di visibilità del sito nel medio e lungo periodo.

Social media marketing

I social sono strumenti ormai irrinunciabili nella promozione odierna. Le persone si aspettano di poter instaurare un dialogo costante con i propri beniamini e con i brand per i quali provano affinità.

I brand possono servirsi di piattaforme come Facebook, Instagram, LinkedIn per stimolare un senso di appartenenza a una community incentrata sui valori aziendali.

I social sono ottimi canali per sostenere il passaparola, specialmente quando si mettono in campo contenuti utili e attraenti e si sa fare leva sulle reali necessità e preferenze del pubblico. In questo modo si può raggiungere un bacino di pubblico molto ampio a costi relativamente contenuti.

Inoltre, è possibile promuovere i contenuti in maniera mirata con annunci pubblicitari facendoli giungere a conoscenza di un pubblico selezionato, massimizzando i ritorni a fronte degli investimenti.

Video Youtube

Youtube è un vero e proprio social network di video nonché uno dei siti più visitati al mondo.
La sua importanza è tale che molto spesso le pagine di Google offrono tra i risultati direttamente dei video per meglio rispondere alle esigenze delle persone.

I video Youtube, oltre a essere facilmente fruibili e condivisibili da chiunque, possono rimandare i visitatori direttamente ai siti web tramite apposite integrazioni, aumentando le visite e la notorietà del sito web associato al brand.

I video possono essere inoltre incorporati (embeddati) nei siti web di altre persone rendendoli visibili ancora di più.

Email marketing

L’email marketing è una strategia molto efficace – seppure in genere abusata e travisata – per mantenere legami forti con i propri contatti.

La migliore strategia consiste nel mettere bene in chiaro i vantaggi che le persone otterranno accettando di seguirci (risorse particolari, offerte speciali, regali…) e di assicurare di non disturbare con comunicazioni inopportune o troppo frequenti. Il rischio di finire nel cestino dello spam è dietro l’angolo!

Public relation

Pubblicizzare un sito web richiede sapersi rapportare con altri agenti in campo rilevanti nel proprio settore per aumentare i segnali di autorevolezza. Le pubbliche relazioni comprendono tutte quelle attività rivolte a migliorare e ad accrescere la notorietà del brand come i comunicati stampa, gli eventi sul territorio, le interviste e la link building.

Molte volte ci si avvale di brand evangelist (soggetti entusiasti di un brand e che attivamente ne promuovono le attività) e di influencer per amplificare la portata delle proprie strategie promozionali grazie alla notorietà di tali soggetti.

Queste sono alcune delle strategie che puoi mettere a punto per pubblicizzare con successo il tuo sito web.