Quali parole chiave scegliere

Quali parole chiave scegliere se vendi borse con un marchio tuo

Ieri m’ha chiamato Renato, un imprenditore che produce e vende borse con un marchio suo.

Vende SOLO borse del suo brand. Non prodotti commerciali. Solo le borse “Renate”.

Mentre parlavamo di come fare il suo ecommerce mi chiede:

“E poi Gianpaolo vorrei fare la SEO, tu la fai vero?”

Io: “La SEO non ti serve, Renato…”

Renato: “?!?!?!…Cioè, cosa intendi?”

Io: “Con quali parole chiave dovrebbero cercarti i tuoi clienti?

Se vendi solo un prodotto tuo le ipotesi a disposizione dal punto di vista delle “chiavi di ricerca” sono solo due:

1) La gente cerca direttamente te o un tuo prodotto, e quindi ti trova già direttamente senza bisogno di fare SEO (anche perchè Renato, almeno per ora, non ha rivenditori e i suoi prodotti li vende solo lui),

2) La gente fa una ricerca generica del prodotto, usando parole chiave tipo “Vendita borse online”.

Ma se, ad una prima occhiata, “Vendita borse online” può sembrare una keyword adatta a promuovere Renato online, siamo sicuri che sia davvero utile?

Prova a pensarci…

Se uno cerca “Vendita borse online”, cosa davvero sta cercando?

Cioè, l’utente che fa quella ricerca, cosa si aspetta di trovare?

Il sito di Renato, che vende borse SOLO del suo marchio, che molto probabilmente sarà per lui sconosciuto, oppure sta cercando un sito tipo Zalando nel quale vengono venduti tanti tipi di borse dei marchi più conosciuti sul mercato?

In pratica, è più probabile che chi cerca “Vendite borse online” stia cercando un negozio monomarca (di una marca che non conosce) oppure un “centro commerciale” delle borse dove scegliere un prodotto di marca tra i tanti in vendita?

Se non l’hai capito, io opto MOLTO di più per la seconda ipotesi…

“E quindi, come posso aumentare la mia promozione online?” mi chiede Renato

Ad esempio in questi modi:

1) Comunicando di più e più frequentemente con le proprie già clienti

Renato m’ha confermato che le sue clienti acquistano in media da lui un prodotto ogni 4 mesi.

Quindi gli ho chiesto: “Bene, quante email/sms gli mandi alle tue clienti?”

“Poche, 7/8 all’anno…non di più che poi troppi sconti non mi va di farli…” ha risposto.

“E chi ha parlato di sconti, Renato. Devi mandare alle tue clienti email/sms che presentino i nuovi prodotti, in modo da stimolare il riacquisto. Mica devi mandare email solo per gli sconti…”


2) Remarketing Display su Google

Il prodotto che vende Renato, le borse, viene acquistato anche perchè viene “VISTO”.

Si potrebbe quindi pensare di attivare una campagna di Remarketing Display di Google per inseguire
le clienti che entrano sul suo sito…

In pratica, il remarketing Display di Google è quella funzione per la quale, se entri in un
ecommerce (ex Amazon) vedi un prodotto e poi esci dal sito, la pubblicità di quel sito ti insegue
per tutto il web (ti sarà capitato mille volte)…


3) Facebook (e perchè no, Instagram..)

Renato ottiene già un grosso successo di vendite usando Facebook come strumento di promozione.

Quello che potrebbe fare è di aumentare le risorse dedicate a Facebook per sponsorizzare anche il nuovo ecommerce e magari testare l’uso anche di Instagram, come strumento di promozione (che magari gli dà qualche inaspettata soddisfazione)…

Ma non la SEO: per Renato che vende un prodotto di un marchio SUO le parole chiave difficilmente possono aiutarlo…

***************************************
Vuoi sfruttare internet per intercettare nuovi clienti?
[Chiedimi come MIGLIORARE i tuoi risultati online.]

SAI di poter ottenere più RISULTATI dalla tua presenza online, ma ancora NON hai trovato nessuno che ti aiuti a raggiungerli (e magari ci hai anche già speso saldi e tempo…)?

Se vuoi parlarne con me contattami qui.
***************************************