Gianpaolo Antonante contatti
0 0 0
0Condivisioni

SEO

Come ottimizzare il title delle TUE pagine Web in ottica SEO e fare la cosa PIU’ importante per posizionare i contenuti del tuo sito/blog in POCHI MINUTI anche se NON sei un esperto

meta tag title cos'è

Per fare SEO seriamente ti devi rivolgere ad un professionista.
Per fare SEO veramente, devi conoscere il “mestiere”, e sapere che ci sono decine di parametri da ottimizzare.
Per fare SEO davvero, o lo fai di lavoro o lo devi far fare a qualcun altro.

Però…c’è un però.

Che si, è vero che col fai da te è difficile (a volte impossibile) posizionarsi nelle prime posizioni di Google in maniera duratura nel tempo.

Ma è altrettanto vero che se hai un sito o un blog ricco di contenuti, che magari produci anche con costanza, allora è un vero peccato non fare le ottimizzazioni FONDAMENTALI dal punto di vista SEO fatte le quali, nel medio/lungo periodo, potresti ottenere anche importanti aumenti di traffico organico e di conseguenza SODDISFAZIONI (nonché nuovi clienti).

E quindi, cosa posso fare per ottimizzare il mio sito/blog in ottica SEO?

Ti starai giustamente chiedendo a questo punto.
Te lo spiego subito: devi imparare a ottimizzare il “title” di ogni pagina.

Cos’è il “title” di una pagina web

Title di una pagina web????? E che è????

Tranquillo. Mò te lo spieko!

Il meta tag “title” di una pagina web è una porzione di codice html non direttamente visibile sulla pagina web, che serve a descrivere il contenuto della pagina e suggerirlo ai motori di ricerca.

Come dicevo non è direttamente visibile all’interno della pagina web, ma lo hai visto migliaia di volte anche tu: il title è infatti il titolo che vedi nei risultati di ricerca di Google (vedi immagine sotto: quello evidenziato in giallo è il “title” di quella pagina)

cos'è il title di una pagina web

Dove viene visualizzato il Title di una pagina?

Il title di una pagina web è visibile alll’utente in tre “posizioni”:
– Nella SERP di Google, ovvero nella pagina dei risultati di una ricerca, come mostrato nell’immagine precedente (SERP infatti è l’acronimo di Search Engine Response Page, ovvero pagina di risposta del motore di ricerca),

– Sulla scheda del Browser: il title è anche visibile nella scheda del browser, ed è molto utile ad orientarsi quando ci sono molte schede del browser aperte (vedi immagine sotto)

– Sui Social Network: infine il title di ogni pagina web è visibile sui Social Network, quando si condivide un link (ad esempio quando condivido un mio articolo del blog su Facebook, si vede il title dell’articolo, come nell’immagine sotto)

Quindi come hai potuto capire, anche se il title non è direttamente visibile sulla pagina, in realtà ricopre un ruolo molto importante nei confronti degli utenti perché lo vedono praticamente sempre PRIMA di decidere di cliccare sulla tua pagina. Ricorda bene questa cosa.

Perchè il Title è importante per Google?

Bene, hai capito che il title è importante per gli utenti.
Ora ti spiego perché il title è importante (MOLTO importante) anche per Google.

Spiegartelo è davvero semplice: il title è molto importante anche per Google perché gli spiega qual è il contenuto della pagina e di cosa la pagina parla.

In buona sostanza il title di una pagina web suggerisce a Google per quale argomento quella pagina dovrebbe essere autorevole (e quindi posizionata).

Per questo motivo quindi il title è il SECONDO PIU’ IMPORTANTE fattore di posizionamento SEO di una pagina web, dopo il contentuto, come ci spiega MOZ (una delle fonti SEO più autorevoli a livello mondiale) in questo articolo.

Il title è importante sia per gli Utenti che per Google

Da quello che ti ho appena spiegato capisci quindi che il title ha molta importanza sia per gli utenti che per i motori di ricerca:

– Per gli utenti è importante perché gli permette di capire in anticipo (nelle SERP di Google o sui Social Network) qual è il contenuto della pagina. E quindi un buon title AUMENTA la percentuale di visite ad una pagina web, mentre un title scritto male le diminuisce,

– Per Google è importante perché, in poche parole, con il title gli si dice per quale parola chiave vogliamo che la nostra pagina sia posizionata. E quindi un title scritto bene aumenta le possibilità di posizionarci su Google e al contrario, sbagliare il title, rischia di penalizzare la visibilità organica del tuo contenuto.

In conseguenza di quanto detto ci troviamo di fronte ad un ardua missione: scrivere un title che piaccia sia agli utenti che a Google.

Non è facile, ma magari leggendo quest’articolo qualcosa la miglioriamo 😉

Attenzione: NON confondere il title con il titolo della pagina (che può essere diverso)

Attenzione a non cadere nell’equivoco: il title di una pagina web NON è il titolo della pagina.
Come ti dicevo, il title non è direttamente visibile nella pagina web, mentre il titolo si.
Facendoti un esempio pratico, il title dell’articolo del mio blog su Come scrivere la pagina Chi Siamo è quello che vedevi prima, nell’immagine che rimetto qui sotto:
cos'è il title di una pagina webMentre il titolo della pagina (che in questo caso è il titolo dell’articolo) è leggermente diverso e più lungo (vedi immagine sotto):

Come vedi, title e titolo della pagina NON corrispondono, e nel titolo dell’articolo mi sono dilungato fornendo più informazioni e cercando di attirare di più l’attenzione (più avanti capirai il perché della differenza).

Come controllare i title del tuo sito

Magari ti stai già ponendo la domanda: “Ma come stanno combinati i miei title? E come faccio a controllarli?”

Aspetta…Non essere ansioso…lo sai bene che Gianpaolino tuo c’ha sempre la risposta a tutto.
In questo caso puoi usare questo strumento gratuito che ti permette di vedere il title inserendo nel campo di ricerca l’indirizzo  della tua pagina web e cliccando su invio.

I 7 Consigli su come ottimizzare il Title delle pagine del tuo sito/blog

Bene, fatta la carrellata iniziale su cos’è il title e perché è così importante, arriviamo alla “ciccia” dell’articolo, ovvero agli 8 consigli da seguire per scrivere title a prova di bomba!
Eccoli qua:

1.  Metti la parola chiave all’inizio
Questo è un consiglio MOLTO importante: devi inserire la parola chiave principale per cui vuoi ottimizzare la pagina all’INIZIO del tuo title. Rispetta assolutamente questa regola.  E’ molto importante sia per Google che per gli utenti perché:

– Google dà più importanza alle parole chiave messe all’inizio del title, e quindi devi mettere la keyword principale all’inizio,

– Gli utenti cercano su Google delle parole chiave e (come dicevamo prima) dopo la ricerca vedono la SERP (la pagina di risposta). Se trovano risultati che hanno all’inizio la parola chiave che hanno cercato, giudicano quei risultati più pertinenti e ci cliccano su.

Non mettere la parola chiave all’inizio del title è l’errore che vedo commesso più spesso nei siti/blog dei miei clienti.

Ti faccio un esempio di title sbagliato, e di come si può correggere.
Title sbagliato:
– 9 Consigli pratici per capire Come scrivere la pagina Chi Siamo
Title giusto:
Come Scrivere la pagina Chi Siamo: 9 consigli pratici

Come vedi, in rosso ho messo la parola chiave principale e nel primo caso,
è alla fine del title (che pure scorre dal punto di vista della comprensione),
mentre nel secondo è all’inizio del title.

Differenza sottile ma molto importante.
Quindi OCCHIO!

N.B: Google “segue” e “insegue” l’esperienza degli utenti, cercando di fornire sempre la migliore risposta possibile. Quindi di base, per ogni aspetto che riguarda la tua presenza online, se pensi a migliorare l’esperienza del tuo utente, nel 99% dei casi stai facendo qualcosa che ti aiuterà anche su Google. Fidati.


2. Descrivi un beneficio (ogni volta che è possibile)

Torniamo all’esempio del title del mio articolo:

cos'è il title di una pagina web

Ho scritto: “Come scrivere la pagina Chi Siamo: 9 consigli PRATICI”.
Ecco “9 consigli PRATICI” è il beneficio per il mio utente che ho descritto. Avrei potuto fermarmi a “Come scrivere la pagina Chi Siamo”, rispettando la regola della parola chiave all’inizio del title, ma non avrei dato quel motivo in più al mio utente per cliccare sul mio risultato.

P.S: Ovviamente nel mio articolo poi ci sono davvero 9 consigli pratici, quindi indica un beneficio reale che l’utente troverà nella tua pagina. Se te lo devi inventare, lascia perdere. Meglio non metterlo.


3. Scrivi un title lungo non più di 60/70 caratteri spazi inclusi

Il title NON deve superare i 70 caratteri. Se li supera sia Google, sia l’anteprima sui Social Network te lo tagliano per i caratteri in eccesso sostituendoli con i puntini (…)
Questa regola è semplice: devi stare dentro i 70 caratteri. Punto.


4. Non imbottire di keywords il tuo title

Imbottire di keywords il tuo title non ti renderà più furbo e più posizionato. Affatto.
Al massimo potrai essere più penalizzato.

Il keyword stuffing (ovvero la pratica di imbottire di keywords un contenuto web) è deprecato da Google e ritenuta una pratica penalizzante.

Oltre al fatto che per l’utente leggere una sfilza di keyword in fila è una cosa brutta che la metà basta. EVITA.


5. Personalizza il Title in TUTTE le pagine del tuo sito

Ogni pagina del tuo sito deve avere un title personalizzato. Avere title duplicati infatti non è visto di buon occhio da Google oltre al fatto che ti fa perdere delle occasioni di visibilità.

Quindi personalizza i title di tutte le pagine del tuo sito.

Nota per gli ecommerce:
Se hai un ecommerce con molti prodotti, i CMS moderni (gli strumenti con cui sono fatti i siti) permettono la personalizzazione dei title in base al prodotto della pagina, categoria ecc.
In quei casi hai quindi la possibilità di personalizzare in maniera automatica tutti i title dei prodotti senza doverteli passare “a mano”.


6. Scrivi un Title per i tuoi utenti

Questo punto dovrebbe ormai essere chiaro, ma meglio ripeterlo. Non si sa mai.
Devi scrivere un title che piaccia anche agli utenti del tuo sito.

Trova quindi la giusta alchimia per raggiungere questo risultato.


7. Mettici (poche) parole in MAIUSCOLO

“Come scrivere la pagina Chi Siamo: 9 consigli PRATICI”
Come vedi ho scritto “PRATICI” in maiuscolo.
L’ho fatto sia per risaltare il beneficio che l’utente ha se legge il mio contenuto, sia perché quella parola in maiuscolo nella SERP, fa risaltare il mio risultato rispetto agli altri. E attira click e visite degli utenti.

Come ottimizzare il tuo title se hai un sito in WordPress

Dulcis in fundo, ti spiego come ottimizzare il title delle tue pagine se hai un sito in WordPress.
Innanzitutto scarica e installa sul tuo sito/blog il plugin Yoast SEO.
Va benissimo la versione gratuita.
Una volta installato Yoast SEO, troverai in fondo ad ogni pagina o post del tuo blog una sezione come quella che vedi nell’immagine (e che forse già conosci):

Quello che devi fare per personalizzare il title è inserire la parola chiave nel campo “Parola Chiave Principale” e poi personalizzare il title scrivendolo nel campo “Titolo SEO” (che appare cliccando sul titolo in blu).

E il gioco è fatto.

Se non hai il sito in WordPress t’attacchi. 😉
(chiedi a chi t’ha fatto il sito come fare nel tuo caso).

Conclusione

Ottimizzare il title delle pagine del tuo sito è una delle azioni più veloci e più EFFICACI che puoi fare: non attendere oltre a farlo se vuoi migliorare la visibilità organica del tuo sito web.
Provare per credere 😉

*****************************************
Il tuo sito è invisibile e sorpassato da tutti i tuoi CONCORRENTI?
[Posiziona il tuo sito per keyword efficaci!]

Se pensavi alla SEO per la tua azienda, vuoi posizionare il tuo sito per keyword
efficaci e SUPERARE FINALMENTE i tuoi concorrenti su Google, allora contattami qui e verificheremo se posso aiutarti.
*****************************************

 

 

17 Commenti

  1. Marco

    Regali informazioni che normalmente vengono vendute all’interno di corsi SEO a pagamento 🙂
    Inoltre, le spieghi andando dritto al punto, senza tanti giri di parole. Un saluto, Marco

  2. matteo

    Articolo molto bello. Diventa molto complesso per chi ha centinaia di prodotti come un catalogo e-commerce. Scrivere uno ad uno i title dei prodotti è un lavoro disumano. Io con uno script il title lo faccio diventare uguale alla descrizione breve del prodotto. Non so se sia una gran cosa.. Per tutte le altre pagine invece va benissimo ☺

    • Ciao Matteo.
      In realtà in un paragrafo dell’articolo parlavo anche degli ecommerce.

      I moderni CMS (ovvero nel tuo caso Prestashop) prevedono di automatizzare la personalizzazione del title, ad esempio, impostandolo con [Nome Articolo] + [Nome Categoria] + [Nome Brand].
      Tu sei mio cliente quindi ti consiglierò il modo giusto di impostarlo (che ti dico già, non è come hai fatto tu). 😉

      • Si guarda, non vedo l’ora di iniziare!!! E quando ho finito andiamo a farci una birra / pizza / tisana.. quello che vuoi!

  3. Marco

    Ciao Gianpaolo,

    di solito mi sono abituato a concentrarmi su H1 e H2.

    Ho notato però che Yoast, se non modifichi il SEO title nel riquadro di Snippet Preview (come si vede dal tuo screenshot), non dà alcun tag , ma si limita a impostare come da titolo del post.

    H1 sarà poi quel che si vede nelle SERP.

    Diversamente, se modifico il SEO title su Yoast, questo imposta il title nel tag , e l’H1 lo cancella.

    Dobbiamo considerare questo una falla di Yoast cui porre rimedio?

    Di fatto, allo stato attuale, o ti ritrovi con o con , mai con tutti e due.

    Grazie!!!

    • Ciao Marco,
      non ho compreso appieno la tua domanda. Dovrei vedere un caso specifico per capire bene a cosa ti riferisci.
      Comunque concentrarsi su H1 e H2 NON è consigliabile.

      Il Title è (da sempre) il fattore interno alla pagina più importante per la SEO (dopo il contenuto ovviamente).
      Quindi non è mai buona norma ignorarlo.

      Ciao e grazie del commento.

      • Marco

        Ciao,

        non si capisce perché avevo messo i tag tra i loro simboli, e sono stati cancellati rendendo il testo incomprensibile.

        Ad ogni modo: nel frattempo ho indagato un attimo e l’inghippo sta nel fatto che WordPress, quando si nasconde il titolo della pagina (per es nella home, dove il titolo è più spesso orribile a mettersi), cancella di fatto l’H1.

        Anche nel tuo sito ho visto che non hai H1.

        Non stiamo parlando di una delle cose più importanti ed elementari in tema di SEO on page?!

  4. Paola

    Ciao Gianpaolo!
    Sono alle primissime armi e leggere i tuoi contenuti è sempre istruttivo e piacevole. Sei sempre molto chiaro. Complimenti per tutto!!

  5. Sergio Bernardini

    ottimo, concreto e molto interessante, grazie!!

  6. Elia Turella

    Ciao, ho appena letto l’articolo e volevo farti i complimenti, vai dritto al sodo senza dire cose banali come molte altri siti che ho visitato. Grande 🙂

  7. Michela

    Grazie, finalmente ho capito più di 10 righe di un articolo che parla di seo!

Rispondi

GianpaoloAntonante.it di Gianpaolo Antonante  © 2018 – P.I. 04337530408
Indirizzo: Via Onesto Scavino, 10 – 47891 (RSM)
Telefono: 0549 964340 – email: info@gianpaoloantonante.it

Privacy Policy