Gianpaolo Antonante contatti
0 0 0
0Condivisioni

Esempio La pagina web PERFETTA: [Ep. 1]

Anatomia di una pagina web perfetta (Ep. 1)

Quali sono le caratteristiche che deve avere una pagina web PERFETTA? Quali e quante te ne vengono in mente? La grafica? Il testo? Delle belle immagini? Forse stai pensando a qualcuna di queste, forse te ne è venuta in mente qualcun’altra, ma probabilmente, se sei un imprenditore, difficilmente ti sarai mai trovato di fronte ad una “Guida per il sito perfetto” che ti spieghi in maniera SEMPLICE quali caratteristiche devono essere rispettate per ottenere una pagina web realizzata a REGOLA D’ARTE (ed un sito di successo)…

Anatomia di una pagina web perfetta [Episodio 1 – Struttura grafica e Contenuti]

La Guida per il Sito perfetto è l’obiettivo che mi pongo nello scrivere il primo post dedicato a questo argomento. In questo “primo episodio” mi focalizzo su Struttura grafica e Contenuti, elencando in 10 punti le caratteristiche da rispettare per la realizzazione di un sito web di successo ed EFFICACE.

Nota: ti parlo di Guida per il Sito Perfetto. E’ chiaro che io NON sono il custode della VERITA’, e quindi su quello che dico ti potrebbe capitare di trovare pareri differenti rispetto al mio. Inoltre in ambito web, le innovazioni sono all’ordine del giorno, e quindi quello che scrivo oggi, potrebbe non valere (o avere meno valore) fra 3 mesi o un anno. Molte delle cose che scriverò sono però oggettive e sono sicuro possano esserti utili…

Quindi partiamo con le danze e via con i 10 punti da rispettare per creare la PAGINA WEB PERFETTA:

1 – Headline (il Titolo della pagina)

La Headline, o “Titolo della pagina”, è sotto tutti i punti di vista la parte di testo più importante di una pagina web. E’ infatti quella più “visibile”, sia per gli utenti che visitano la tua pagina, sia per i motori di ricerca.

La headline deve contenere la descrizione CHIARA del contenuto della pagina, e deve includere anche la parola chiave più importante sulla quale vuoi puntare. E’ buona norma inoltre aggiungere un sottotitolo, che sia di “rinforzo” al titolo nello spiegare all’utente l’argomento trattato.

Cosa non fare:

  • Non lasciare MAI come titoli della pagina frasi del tipo “Home”, “Chi Siamo”, “Servizi” ecc..
  • Nelle schede di prodotto, NON usare nomi codificati di prodotto, senza aggiungerne la descrizione generica (ex. se vendi seghe a nastro per la lavorazione del legno, ed uno dei tuoi modelli si chiama SN 400, non chiamare il prodotto “SN 400” ma “Sega a nastro SN 400”

Cosa fare:

  • Per quanto ti è possibile, cerca di descrivere non solo il contenuto della pagina, ma anche il valore differenziante del tuo servizio. Ad esempio, la pagina relativa al servizio di realizzazione siti web della mia web agency  avremmo potuto intitolarla “Realizzazione siti web”, ma invece abbiamo usato questo titolo e sottotitolo: “Il sito che Funziona!  – Realizziamo siti web che generano valore”

2 – Navigazione

La navigabilità è uno dei fattori più importanti di una pagina web perfetta. Bisogna realizzare un sito che permetta agli utenti di raggiungere nel minor numero di click possibile ogni sezione del sito web, e da qualsiasi punto essi si trovino. Quindi fai molta attenzione alla strutturazione logica del menù e dell’albero di navigazione, verifica che da ogni pagina del tuo sito il menù sia sempre visibile e, nel caso di sito di grosse dimensioni o cataloghi prodotti molto estesi, considera l’opportunità di implementare all’interno del tuo sito un menù  del tipo Mega Menù, come quello riportato nell’immagine o che puoi provare a questo link

3 – Copywriting (il testo presente nella pagina)

Se mi segui da un po’, sai bene ce questo è un argomento a me molto caro, e ripeto un concetto già detto altre volte, ma sul quale continuerò ad insistere.

Nel sito ci scriviamo poco o niente tanto la gente non legge

È la frase che mi sono sentito ripetere decine di volte nella mia carriera lavorativa, e fammelo sottolineare ancora una volta, E’ UNA GROSSISSIMA BALLA!

La gente non legge i soliti, noiosissimi, testi presenti all’interno dei siti nel quali si spiega che “l’azienda Cantacessi & Figli snc [cit.] è leader dal 1985 nella produzione di paramignoli in silicone [cit.] ecc ecc

Prova invece a descrivere, prima del tuo prodotto o servizio, il beneficio che porta al tuo cliente,  il problema che risolve o le maggiori caratteristiche che lo differenziano dalla concorrenza.

Vedrai che così facendo la gente legge eccome…

4 – Leggibilità del sito

Questo è un aspetto di cui si parla poco e spesso viene trascurato, a torto. Sto pralando della leggibilità del sito.

Quante volte ti capita di trovarti di fronte ad un sito con i caratteri troppo piccoli? O di un colore che poco contrasta con lo sfondo della pagina? O magari impaginato male senza suddivisione in paragrafi?

Non so quanto tu ci abbia mai fatto caso, ma anche questo è un fattore importantissimo per la creazione di una pagina internet perfetta.

La leggibilità del testo deve essere AIUTATA e SEMPLIFICATA dall’impaginazione, usando un font di una GRANDEZZA adeguata (senza fare incazzare l’utente che deve spiaccicarsi allo schermo perché il grafico ha deciso che il font piccolo fa figo), elenchi puntati, divisione in paragrafi.

Ti faccio un esempio molto semplice. A questo link, trovi questo stesso articolo, con il testo “buttato su” con poca cura….quale ti invoglia di più alla lettura?

5 – Scegli un bel  Font

Fino a non molto tempo fa, la scelta del font da utilizzare nel proprio sito web era limitata a quei pochi font che le pagine web permettevano di utilizzare (i soliti Arial, Times New Roman ecc ecc).

Da qualche anno invece si sono fatti moltissimi passi avanti da questo punto di vista, ed oggi si riescono ad utilizzare una marea di nuovi font (Su Google Fonts ne trovi a centinaia)..

Mi raccomando però, fai sempre attenzione alla LEGGIBILITA’ (e quindi non essere troppo “estroso” nella scelta…)

6 – Immagini (usane di belle)

Questo è un altro tasto dolente…Mi trovo costantemente di fronte a clienti che NON hanno foto decenti dei loro prodotti o servizi. E questo non solo per le piccolissime imprese. Anzi, più o meno è SEMPRE così.

Quindi, siccome so bene che probabilmente sei messo così anche tu che leggi,fai una bella cosa una volta per tutte: chiama un fotografo e fai un servizio fotografico per i tuoi prodotti, la tua azienda, il tuo staff…

Le foto (belle) sono molto importanti. Il cervello umano ricorda meglio le immagini, e usarne di belle, rende miglior la navigazione del tuo sito e la conseguente considerazione che l’utente ha della tua azienda.

FATTI un piacere…procurati delle belle foto!!!

7 – Segnali di fiducia

Anche questa è una caratteristica importante: i segnali di fiducia, come ad esempio le testimonianza di clienti soddisfatti. Riuscire a pubblicare segnali di fiducia sul proprio sito, aumenta di molto l’effetto positivo che si ha sui nuovi utenti. Di seguito ti elenco i titpo di segnali di fiducia che puoi raccogliere e pubblicare sul tuo sito:

  • Testimonianza Video di clienti soddisfatti: la cosa migliore, perché sono le testimonianze più difficili da falsificare. Non preoccuparti di fare dei video alla “Steven Spielberg”. Ormai con la tecnologia moderna vengono puoi realizzare un ottimo video con qualsiasi smartphone. Quindi se riesci a produrne, non attendere un minuto di più.
  • Live Chat sul sito: avere una live chat sul sito aumenta la sensazione da parte dell’utente di avere a che fare con persone reali pronte a rispondergli. So già che stai pensando “ eh ma chi ci metto a rispondere”…non lo so, organizzati. Qualcuno risponderà al telefono in azienda, vero? Puoi trovare anche qualcuno che risponda alla chat.
  • A.Q.: ovvero la sezione del sito con domande e risposte. Ci sono un tot di domande che di solito i clienti ti pongono? Se la risposta è si, è una buona idea creare una sezione nel sito di FAQ, nella quale presentare le risposte alle domande più frequenti. Anticipando la risposta alla domanda di qualche  utente aumenterai la sua fiducia neo tuoi confronti.
  • Recapiti: Inserisci tutti i recapiti nel tuo sito (ragione sociale, indirizzo, numero di telefono…). Può sembrare banale e scontato, ma in realtà mi capita ancora di incappare in siti aziendali in cui mancano questi dati (che invece danno all’utente la fiducia di parlare con un’azienda vera e non fittizia);
  • Portfolio clienti (o elenco di loghi): inserisci l’elenco dei tuoi clienti nel sito o la lista dei loro loghi. Mostrare chi ha già accordato fiducia alla tua azienda, aumenterà anche quella di chi ancora non è tuo cliente.
  • Certificazioni e Associazioni di Categoria: pubblica le certificazioni che la tua azienda possiede e i loghi delle associazioni a cui aderisce (ex. Confindustria)  

8 – BreadCrumb (le Briciole di Pane)

Da Wikipedia “Le Breadcrumb (letteralmente “briciole di pane”)  sono una tecnica di navigazione usata nelle interfacce utente. Il loro scopo è quello di fornire agli utenti un modo di tener traccia della loro posizione in documenti o programmi. Il termine è tratto dalla popolare fiaba in cui Hansel lasciava una scia di briciole di pane lungo il suo cammino per poterlo ripercorrere all’indietro.

Nelle pagine web le Breadcrumb, solitamente, appaiono orizzontalmente nella parte superiore della pagina, al di sotto delle barre dei titoli o degli header. Rappresentano un “sentiero” composto di link utili agli utenti per tornare indietro alla pagina iniziale del sito web o a pagine visitate in precedenza per arrivare all’attuale.

Non potrei aggiungere altro di più…Se non hai attive le breadcrumb sul tuo sito, fattele  implementare.

9 – Video

La presenza di Video: altra caratteristica importante, ormai alla portata di tutti, e quasi sempre ASSENTE nei siti web.

Invece i video hanno un grossissimo impatto sugli utenti, e molto spesso sono UTILISSIMI a spiegare più di mille parole un prodotto.

Inoltre, non è fondamentale che siano di qualità ultraprofessionale: se per avere dei video sul tuo sito, devi aspettare di contattare un fotografo, fare il montaggio ecc ecc…stiamo freschi, va a finire che i video non ce li avrai mai (come probabilmente è adesso)…

Se invece, col tuo bello smartphone, cominci a filmare alcune particolari fasi di lavorazioni del tuo prodotto, alcuni specifici funzionamenti del macchinario industriale che produci, o fai un video selfie in cui ti presenti e spieghi quali siano i principali vantaggi che il tuo servizio offre ai tuoi clienti, allora vedrai che i video cominci ad averli davvero, e puoi pubblicarli sul tuo sito. Facendo la FELICITA’ degli utenti che lo navigano.

10 – Footer (o Piè di pagina)

Ultimo punto dedicato al Footer del tuo sito. Le informazioni importanti che deve contenere sono: i dati aziendali, i recapiti (email, telefono ecc), i link alle sezioni principali del sito, magari un form per l’iscrizione alla newsletter aziendale o per richiedere informazioni commerciali.

E perché no, potresti anche investire nella realizzazione di un footer più creativo rispetto ai soliti (vedi immagine)

GianpaoloAntonante.it di Gianpaolo Antonante  © 2018 – P.I. 04337530408
Indirizzo: Via Onesto Scavino, 10 – 47891 (RSM)
Telefono: 0549 964340 – email: info@gianpaoloantonante.it

Privacy Policy